Corso

Regolamento TERRE E ROCCE DA SCAVO

Il Corso è organizzato dal Collegio dei Geometri e G. L. della provincia di Potenza.

Il corso, articolato su 1 giornata da 4 ore è previsto per zone (aula) secondo il calendario e l’orario di seguito riportati:

 

  • mercoledì  15/11/2017 – ore 15,00-19,00 – Aula VIGGIANO  

c/o Centro Sociale “ALBERTI-MARONE” – Via P.P. Parzanese – Viggiano (PZ)

  • venerdì 17/11/2017 – ore 15,00-19,00 – Aula MELFI

c/o aula magna I.I.S. “G. Gasparrini” Via L. da Vinci – Melfi (PZ)

  • venerdì 24/11/2017 – ore 15,00-19,00 – Aula POTENZA

c/o sala riunioni Sede Collegio –Via A. Vespucci, 88 – Potenza (PZ)

  • lunedì 4/12/2017 – ore 15,00-19,00 – Aula LAGONEGRO

c/o aula magna I.I.S. “V. D’Alessandro”  -C/da Verneta – Lagonegro  (PZ)

Gli iscritti all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, paesaggisti e Conservatori della provincia di Potenza  potranno richiedere il riconoscimento dei crediti formativi  previsti, direttamente sulla piattaforma iM@teria, attraverso “istanza di autocertificazione”, così come previsto dal regolamento per l’aggiornamento professionale continuo ai sensi dell’art.7 del D.P.R. 137/2012 .

Il contributo di partecipazione fissato in € 20,00// potrà essere versato a mezzo  bonifico bancario intestato a: Collegio Geometri e G.L. Prov. di POTENZA – Istituto Cassiere: BCC Basilicata – Credito Cooperativo di Laurenzana e Comuni Lucani S.C. -Filiale di Potenza – Via N. Sauro, 130 – 85100 POTENZA (PZ) – Codice IBAN: IT 62 E 08597 04200 000050005636  -Causale: “Corso Terre e Rocce da Scavo”, avendo cura di inviare copia dell’attestazione di pagamento, all’indirizzo e-mail:  segreteria.collegio@geometri.potenza.it., ovvero in contanti al momento della registrazione in aula.

Gli interessati dovranno dare la propria ADESIONE, entro e non oltre l’11 novembre 2017 dall’indirizzo: http://www.geometri.potenza.it  area FORMAZIONE  indicando la sede di preferenza tra una delle quattro riportate nella presente news  e cliccare su INVIA RICHIESTA.

Si precisa che il corso verrà attivato solo per le aule che avranno raggiunto almeno 20 adesioni, in mancanza si cercherà di riarticolarlo in relazione alle adesioni pervenute per singola aula. Ai partecipanti, verrà data tempestiva comunicazione (anche per le vie brevi) dell’aula in cui si avvierà il corso per la definitiva partecipazione.

Obiettivi del corso:

Dal 22 agosto 2017 è in vigore il DPR 13 giugno 2017, n. 120, ovvero del nuovo, attesissimo, regolamento sulla “disciplina semplificata delle terre e rocce da scavo”, il quale ha rivoluzionato l’intera disciplina.

Sostanzialmente questo decreto rappresenta l’unico strumento normativo da oggi applicabile per consentire l’utilizzo delle terre e rocce da scavo quali sottoprodotti, per tutti i materiali provenienti sia dai piccoli che dai grandi cantieri, compresi quelli finalizzati alla costituzione o alla manutenzione di reti e infrastrutture.

Il DPR, che consta di 31 articoli e 10 allegati, si occupa altresì dei materiali da scavo gestiti come rifiuti e di quelli derivanti da attività di bonifica.

Il corso si propone di affrontare sia gli aspetti giuridici che tecnico/operativi – sulla nuova disciplina delle terre e rocce da scavo, dopo la riforma operata dal DPR 120/2017

  • Quando le terre da scavo non sono rifiuti?
  • Quali le novità e le criticità principali del regolamento 120?
  • Quale disciplina per le terre da riporto?
  • Quale normativa applicare ai piccoli cantieri?
  • Quali novità sulle esclusioni ex art. 185 TuA?
  • E sulle terre come rifiuti?
  • Quale procedura operativa mettere in atto?
  • Quali rischi e sanzioni?

Il corso sarà tenuto dall’ing. Carlo LAMBARDELLA – (Funzionario esperto dell’Ufficio Ambiente della Provincia di Potenza) che tratterà i seguenti argomenti:

Introduzione alla parte IV del Testo Unico Ambientale (TUA);

Esame degli aspetti inerenti alle terre e rocce da scavo all’interno del TUA, con l’introduzione del D.P.R. 13 giugno 2017, n.120;

Esame della documentazione richiesta dal D.P.R. 13 giugno 2017, n.120, in base ai diversi casi in esame;

Parallelismo tra il TUA ed il D.P.R. 13 giugno 2017, n.120 all’interno delle procedure dei siti contaminati.

Accenno al Decreto del 05 febbraio 1998 e al Decreto 12 settembre 2014, n.133.