QUOTA  ASSOCIATIVA  2021

Con delibera dell'1.02.2021 il Consiglio dell’Ordine ha confermato la quota associativa  relativa all’anno  2021 e le relative scadenze.

La quota associativa per il 2021 resta fissata in  € 210,00// (di cui € 34,00//  dovute al C.N.A.P.P.C. quale quota annuale) con le seguenti scadenze:

entro il 15 aprile 2021                € 210,00
dal 16 aprile 2021 al 31 maggio 2021    € 220,00
dal 1° giugno 2021 al 30 settembre 2021  € 240,00
dal 1° ottobre 2021 al 31 dicembre 2021   € 270,00

 

Quota associativa per S.T.P. (Società Temporanea Professionisti):

entro il 15 aprile 2021    € 250,00
dal 16 aprile 2021 al 31 maggio 2021   € 260,00
dal 1° giugno 2021 al 30 settembre 2021  € 280,00
dal 1° ottobre 2021 al 31 dicembre 2021  € 310,00

 

SOLO PER GLI ISCRITTI NEL 2019 E NEL 2020.

Gli iscritti la cui Prima iscrizione all’Albo è avvenuta nel 2019 o nel 2020 dovranno decurtare € 17,00// dagli importi sopra riportati poiché usufruiscono della riduzione del 50% per la quota dovuta al C.N.A.P.P.C. (Gli importi con le relative scadenze riportate in precedenza saranno dunque: €193,00//, €203,00//; €223,00//; €253,00//)

Coloro i quali entro il 31 dicembre 2021 non avranno ancora versato la quota e le eventuali penali, saranno soggetti a sospensione dall’Albo Professionale, ai sensi degli artt. 45 e 50 del R.D. 23.10.1925 n°2537.

Si ricorda che ai sensi del comma 6 art.4 del Nuovo Codice di Deontologico, in vigore dal 1 gennaio 2014, “Costituisce illecito disciplinare il mancato pagamento, anche di una sola annualità, del contributo annuo dovuto dagli iscritti all’Ordine “.

La funzione disciplinare sarà espletata dai Consigli di disciplina, esterni al Consiglio dell’Ordine , così come previsto dall’art.8 del DPR 137/2012’.

In virtù delle nuove norme si invitano i colleghi a rispettare le scadenze al fine di evitare la spiacevole applicazione di quanto previsto dal Nuovo Codice Deontologico che prevede la trasmissione degli atti al Consiglio di Disciplina.

 Il versamento dovrà essere effettuato tramite PagoPA.

 Ad ogni iscritto verrà inviata, via mail, lettera con un codice identificativo personale con il quale effettuare il pagamento. Alla scadenza il PagoPa verrà annullato (e non sarà più possibile utilizzarlo) e sarà emessa altra trasmissione di PagoPa con relativa penale per ritardato pagamento e così ad ogni scadenza. Gli iscritti che per problemi di casella di posta piena o cattivo funzionamento della stessa non riceveranno il PagoPa sono pregati di chiederne copia alla segreteria dell’Ordine inviando una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Si invitano, pertanto, gli iscritti a verificare, in prossimità della scadenza, il puntuale recapito dell’avviso di pagamento.

Il pagamento non potrà essere effettuato presso la segreteria dell’Ordine.  

 

Per il pagamento tramite il sistema pagoPA® si utilizzano le seguenti modalità:

 - cliccando sul link che si trova sull'avviso di pagamento; accedendo all'apposita sezione e scegliendo tra gli strumenti disponibili: carta di credito o debito o prepagata, oppure utilizzando il bonifico bancario nel caso si disponga di un conto corrente presso banche e altri prestatori di servizio di pagamento aderenti all'iniziativa;

 - presso le banche ed operatori aderenti all'iniziativa tramite i canali da questi messi a disposizione (come ad esempio: home banking/CIBILL, ATM, APP su smartphone o tablet, sportello, ecc). L'elenco degli operatori abilitati a ricevere pagamenti tramite pagoPA® è disponibile alla pagina https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa/dove-pagare ;

- presso le ricevitorie SISAL, presso le quali per poter effettuare il pagamento, occorre utilizzare il Codice Avviso di Pagamento oppure il QR Code o il codice a barre, presenti sulla stampa dell'avviso.

N.B.: Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Potenza ha deliberato in data 20.12.2017 (Verbale del Consiglio n°7/2017 del 20.12.2017) al punto n°11 “ Definizione dei diritti di segreteria per l’espletamento del procedimento disciplinare” quanto segue: omissis… per la gestione dei provvedimenti trasmessi al Consiglio di Disciplina per mancato pagamento delle quote associative  verrà richiesto all’iscritto il pagamento di un diritto di segreteria  pari a € 50,00// più tutte le ulteriori spese a sostegno del procedimento (comunicazione attraverso Ufficiale Giudiziario, ecc.) che saranno tutte a carico dell’inadempiente e verranno comunicate a chiusura del provvedimento disciplinare.

Gli iscritti che intendono cancellarsi dovranno essere in regola con la quota associativa dell’anno in corso e potranno richiederne la cancellazione entro e non oltre il 31 dicembre.

                   F.to Il Consigliere Segretario                                                                                                                                                                   F.to  Il Presidente

                     arch. Agnese Ricigliano                                                                                                                                                                 arch. Gerardo Antonio Leon

                                                                                                                F.to Il Consigliere Tesoriere

                                                                                                                   arch. Gaetano Iannini

Back to top