Prot.n. 201900474                                                                                                                                                                                                     Potenza lì, 13.03.2019

Agli iscritti all’Albo

Il giorno 07 marzo 2019, alle ore 16,00 presso la sede dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Matera via Ridola, si è sottoscritto il PROTOCOLLO DI INTESA TRA L’ORDINE DEGLI ARCHIETTI P.P.C. DELLA PROVINCIA DI POTENZA E L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C. DELLA PROVINCIA DI MATERA, per la costituzione della commissione Regionale dei C.T.U. e Periti degli Architetti P.P.C. di Basilicata.

I rappresentanti dei rispettivi Ordini, hanno ritenuto necessario avviare le procedure per la costituzione dalla Commissione Regionale degli Architetti P.P.C. di Basilicata finalizzata a dare maggiore prestigio e visibilità al ruolo dell’architetto nella attività forense di Basilicata. Le contingenze degli ultimi anni, a causa della crisi economica, hanno portato molteplici categorie professionali, tra cui gli architetti a focalizzare l’attenzione sulla consulenza giudiziaria, determinando, quindi, un significativo incremento delle iscrizioni nei ruoli degli elenchi dei Consulenti presso i Tribunali. L’Architettura Legale, evoluitasi partendo da disorganiche iniziative, è attualmente oggetto di azioni di codificazione finalizzate a conferirle il prestigio ed il rigore scientifico che già da molto tempo caratterizzato la disciplina della Medicina Legale.

La Commissione Regionale, pertanto, darà visibilità e valore alla figura del Professionista al quale viene richiesto che le risultanze di analitici e rigorosi procedimenti tecnico-scientifici possano essere univocamente comprese e gestite nel rispetto dei vincoli giurisprudenziali.

Obiettivi:

  • favorire il confronto tra i colleghi che nell’ambito Forense, in qualità di CTU o di CTP, sono coinvolti nelle variegate tematiche;
  • recepire le esigenze dei Professionisti operanti sul territorio da portare all’attenzione delle Gruppi di Lavoro operanti a livello Nazionale;
  • promuovere specifici processi di formazione finalizzati al raggiungimento di elevati livelli di qualificazione degli Ausiliari dei Giudici ed in generale degli operatori in ambito giudiziario;
  • divulgare le nuove procedure collegate al processo civile telematico (PCT)